venerdì, giugno 28, 2013

Veitsch Ultra

Verso la cima del monte Veitsch
Domani sabato 29 giugno si parte di buon mattino per Veitsch, dove correrò l'ultra montana in programma. La condizione? Potrebbe essere migliore se tutti i tendini funzionassero a modo, ma non si può avere tutto.
La settimana scorsa mi sono sciroppato una gara di 5 chilometri con trentadue gradi. 28-emo posto in 19':37", personale sulla distanza.

lunedì, giugno 17, 2013

Ritorno alle gare

Dopo qualche settimana di riposo e allenamento alternativo, ho ripreso ad allenarmi in modo intenso. Domenica è stata la volta del ritorno alle gare a Siegenfeld nel Wappenlauf, gara già affrontata due anni fa. Al via mi presento in bici in quanto voglio mantenere la tipologia di allenamento domenicale: bici - corsa - bici. Al via ho già 1h:20' di bici nelle gambe, salite incluse. Parto tranquillo nella pancia del gruppo. Il percorso è un misto di sterrato, bosco e asfalto con 220 metri di dislivello su 10,4km. La gara procede bene, riesco a superare molti corridori in discesa, ma sopratutto anche in salita. Una novità per me in questo 2013 molto tribolato. Segno che l'allenamento collinare delle ultime settimane sta dando i suoi frutti. Alla fine un ottimo sprint finale mi regala la posizione 26 con un tempo di 46':56", di qualche secondo inferiore a quello di due anni fa in cui mi ero piantato sull'ultima salita. La fatica della gara non è molta e così, dopo aver salutato qualche nuova conoscenza, risalgo in sella sulla via di casa. I dati del mio Garmin sono qui.
Questa prova positiva mi ha dato lo stimolo definitivo per iscrivermi all'ultra del 29 giugno sul monte Veitsch. Per me sarà un'altra gara preparatoria, questa volta con 54km e 2300 metri di dislivello positivo, al Dirndtal Ultra.

In questo splendido video, girato il 6 giugno 2013(si giugno non gennaio), un antipasto della salita più impegnativa al monte Veitsch.


Veitsch Attack from stephan mantler on Vimeo.

lunedì, giugno 10, 2013

Allenamento

Salita Anninger Dopo qualche settimana di travaglio passate perlopiù a praticare sport alternativi, ecco che ho ripreso a correre in modo continuo. I tendini non mi hanno lasciato in pace, ma ora sembra arrivato il momento di riprendere.
Con giugno inizia la stagione delle corse in montagna e così passerò i prossimi due mesi nel cercare di migliorare la mia precaria forma in vista della prossima Dirndltal Extrem una corsa da oltre 111km in montagna, alla quale sono iscritto da tempo. Il mio obbiettivo sarà sicuramente quello di portare a termine la gara.
Il mio allenamento attuale si svolge pressoché su terreni collinari, uso molto la bicicletta, i pattini e la palestra, questo per non forzare troppo gli arti inferiori. La salita abituale è l'Anninger, sulla quale sto notando dei miglioramenti. Un altro aspetto che sto provando è l'alimentazione in gara. Di solito, quando corro la maratona, non mangio per eliminare alla radice i problemi di stomaco. Ma in questa gara, che sarà presumibilmente di oltre venti ore, non potrò permettermi di stare senza mangiare. Sto provando diversi tipi di gel, ma faccio molta fatica a digerirli. Con le barrette, invece, va meglio. A breve tornerò, finalmente, a gareggiare e lì avrò indicazioni più chiare del mio stato di forma.